Strategie opzioni binarie: la tecnica Three Ducks

0

Come sappiamo, gran parte del nostro successo nel mondo del trading di opzioni binarie si basa sulla capacità di lettura dei grafici offerti dal nostro broker. Il Three Ducks Trading, che consente di analizzare alcuni timeframe forniti dalla piattaforma, permette di avere a disposizione un quadro molto accurato sulle nostre chances di investimento: scopriamo quindi i punti fondamentali di questa interessante strategia per opzioni binarie.

Tra le principali capacità di un trader, l’elaborazione di sistemi strategici personalizzati segue quasi sempre la capacità di perseverare nel rilevare un trend all’interno dei grafici che la nostra piattaforma di trading in opzioni binarie ci mette a disposizione. L’analisi, in particolare, per periodi consecutivi a breve termine, ci consente di trovare un trend di interesse affinché si possano confermare dei risultati positivi costanti. La strategia, personalizzabile a seconda delle proprie rilevazioni sul market oggetto del nostro studio, prende il nome di “Three Ducks” e permette, dati tre periodi, di osservare il formarsi di un trend utilizzando grafici con scadenze rispettivamente a 4 ore, 1 ora e 5 minuti.

Il motivo per cui la durata dei timeframe è discendente risiede nel fatto che tramite il primo grafico seguiremo le ultime tendenze in via di formazione, mentre nel secondo le osserveremo stabilizzarsi. Nel caso in cui la progressione continuasse, nel terzo ed ultimo grafico potremo rilevare la possibilità di investire in quel dato momento, cogliendo l’attimo.

Il concetto alla base del Three Ducks Trading è quindi la capacità di analizzare i cosiddetti “multiple timeframes“, ovvero più schermate di grafico determinando a tutti gli effetti se ci si trova in un trend rialzista o ribassista, cercando una media ponderata di tutte le opinioni di prezzo in un determinato orario, evitando così eventuale confusione derivata dalla ritrattazione del prezzo dei beni.

Seguire un’interpretazione della formazione del trend e del suo movimento permette di attribuire un prezzo più preciso agli asset presi in considerazione, sia sul breve che sul lungo periodo, per scoprire quale sia la tendenza attuale. L’indicatore che meglio si associa con questa tecnica è certamente, per ognuno dei tre grafici, la media mobile a sessanta periodi, in quanto dobbiamo tener conto che il risultato dovrà approssimativamente essere simile nel trio di grafici perché si possa avere effettiva conferma del trend in formazione.

Potremo così confermare se il valore dell’indicatore tecnico che abbiamo scelto è al di sopra oppure al di sotto del valore rilevato attualmente: nel caso in cui si verifichi la prima opzione, avremo un trend in rialzo, e di conseguenza potremo selezionare una nuova opzione binaria Call. In caso contrario, il ribasso è imminente, e per questo potrebbero avvicinarsi considerevoli opportunità di vendita, da valutare secondo il caso e le proprie esigenze.

La stessa procedura di controllo dovrà poi essere ripetuta per il secondo “duck” o grafico: nel caso in cui si ottengano valori in controtendenza, sarà necessario rifiutarli e passare ad un altro investimento, se si vuole salvaguardare il denaro sfruttato per l’operazione; ciò vale anche per il terzo duck a 5 minuti. Pertanto l’esito del nostro investimento è fortemente influenzato da questi valori, che permetteranno di trovare una tendenza da seguire con maggiore sicurezza rispetto alle normali aspettative che possono essere formulate con l’osservazione di un solo grafico, con possibilità di ottenere maggiori profitti dalle opzioni binarie in gioco.

Condividi

Lascia un Commento