Opzioni binarie, la strategia dei flag applicata al grafico analitico

0

I trader più abili, come sappiamo, sono in grado di sfruttare gli strumenti offerti dai grafici in maniera tale da poter ribaltare una situazione sfavorevole in pochi attimi. Impariamo ad applicare al nostro grafo a candlestick la strategia dei flag, in modo da poter ottenere rapidamente risultati specifici volti a guadagnare prevedendo un trend presente e futuro.

Seguire un modello di previsione del movimento dei mercati e dell’analisi di supporti e resistenze, presuppone la formazione di un trend in grado di oltrepassare la soglia del breve termine, creando un movimento cosiddetto di continuazione, capace di oltrepassare il break point oltre il quale il prezzo ed i valori degli asset oggetto del trading tornano alle quotazioni precedenti, impedendoci di portare avanti la nostra strategia a lungo termine.

Intervengono quindi alcuni strumenti e strategie capaci di metterci al centro dell’azione, tutti da rilevare attraverso il nostro grafico a candlestick. In particolare, una volta attivata nella nostra piattaforma l’analisi di supporti e resistenze, sarà possibile notare come il succedersi di alti e bassi a livello di candele giapponesi, indipendentemente dal fatto che possa trattarsi di long o short candles, possa generare un trend costituito da linee parallele di supporti e resistenze, nel caso in cui il grafico individui una tendenza stabile nel tempo.

Se avverrà il contrario, qualora non si verificasse questo segnale grafico (detto per l’appunto a bandiera o “flag”), ci troveremo in presenza di un trend debole, in cui le linee di supporto e tendenza convergeranno, simboleggiando un momento di indecisione del mercato, o comunque di relativa calma.

Teniamo in considerazione, nella strategia flag per opzioni binarie, la relativa lunghezza del long body della candela, che potrebbe significare delle oscillazioni di prezzo effettivamente ampie all’interno del range temporale da noi considerato, in particolar modo sul medio-lungo termine.

Questa tipologia di candlestick è ormai universalmente nota come indicatore di una fase in cui il market è disposto a prendere delle posizioni nette sul proprio valore, non rimanendo comunque esente da possibili inversioni di trend.

Ci accorgeremo, infine, che quando il prezzo in formazione va “rompendo” la trend line di supporto, si verificherà indipendentemente un’inversione di direzione, che potrà rivelarsi rialzista se il valore oltrepasserà la trend line relativa alla resistenza, ribassista viceversa, ovvero in un punto del frame in cui la linea ad essere rotta è quella di supporto.

La rottura di una long candle presuppone sempre un’inversione, indipendentemente dal suo movimento direzionale, particolarmente intensa, perciò costruiamo la nostra strategia basandoci su questo essenziale aspetto dell’analisi di opzioni binarie tramite grafico.

La strategia flag o a bandiera per opzioni binarie presuppone quindi, come possiamo vedere, una buona capacità di mantenere a freno l’irruenza e di prevedere lentamente ma inesorabilmente la formazione di un trend, aiutandoci magari con dati macroeconomici relativi alla congiuntura in cui stiamo operando, per prevedere quali asset scegliere e su quali trend line porre più fiducia rispetto ad altre che potrebbero trarci in inganno, segnalandoci candele su cui è bene non puntare, per raggiungere guadagni duraturi nel mondo delle opzioni binarie.

Condividi

Lascia un Commento