Opzioni binarie: guida alle strategie Bullish e Bearish

0

Tra i metodi di trading per opzioni binarie di maggior successo, ed utilizzabili anche dai trader alle prime armi, troviamo le strategie Bullish e Bearish che sono alla base dei processi di osservazione dell’andamento del prezzo dei mercati e della loro formazione: esaminiamole nei dettagli principali.

Nel momento in cui decidiamo di formare i punti cardine della nostra strategia per opzioni binarie, dobbiamo prendere necessariamente in conto le direzioni specifiche della formazione del prezzo nel market che stiamo osservando.

Esse sono fondamentalmente due, ovvero direzioni in ribasso o rialzo: queste ultime mettono in mostra un mercato principalmente molto attivo, in cui le quote di prezzo tendono contestualmente ad aumentare. La prima situazione, invece, configura un mercato in cui ci sono minimi costanti per ogni timeframe preso in considerazione: chiameremo perciò la prima situazione Bullish, mentre la seconda, speculare, Bearish.

Ciò avviene specialmente quando le valute tendono al deprezzamento, dovuto a più fattori tra cui le ultime interazioni con eventi sociali o fattori economici che possono aver causato l’oscillazione del trend.

Ognuna di queste due strategie richiede, comunque, la selezione di una opzione call o put confermata da un tempo massimo di scadenza, cercando di identificare una situazione Bullish o Bearish, dette in gergo anche “mercato toro” o “mercato orso”.

Nonostante la disponibilità di oscillatori ed indicatori su ogni piattaforma per opzioni binarie, gli spostamenti del trend non mancano anche con una rilevazione costante, a causa della formazione di supporti e resistenze continue.

I percorsi seguiti dai mercati vanno quindi esaminati per scoprire in che tipo di situazione il trader si stia trovando al momento. Essenzialmente sono due tali situazioni: un percorso in forte ascesa che determina livelli elevati di attività uniti a forte interesse per l’andamento del mercato oppure un mercato prevalentemente ribassista in cui l’esitazione è padrona, dando luogo a molti take profit prima del previsto e con gli asset molto instabili.

Per questo motivo, una buona strategia di comprensione di un mercato Bullish o Bearish, contempla le seguenti attività: analisi tecnica con dimostrazioni grafiche dell’andamento del mercato fino alla tendenza attuale, determinazione dei max e min realizzati dall’asset (resistenze e supporti) per comprendere fino a quando il prezzo potrà continuare in tale direzione.

A ciò si unisce lo studio attraverso l’analisi fondamentale (detta anche sugli eventi economici e sociali, e di ciò che esternamente al mercato influenza i prezzi), controllando gli operatori che stanno cercando di creare profitti in questo specifico specchio di tempo per decidere se investire sull’ondata crescente.

Per ultimo, dovremo valutare il cosiddetto “sentiment” del mercato, ovvero la percezione generale favorevole o meno degli operatori economici sul mercato. Tra i trader che esitano nel negoziare e chi invece investe seguendo un trend rialzista si predispone la differenza principale tra Bearish e Bullish,
decidendo come e quando effettuare più investimenti, quindi, sulla nostra piattaforma broker d’elezione.

Comprendiamo così il significato dei due termini: Bearish per segnalare una tendenza costitutiva del mercato al portarsi al ribasso; mentre Bullish configura una maggiore possibilità di assistere a fenomeni di continuo rialzo dei trend, su cui potremo speculare tramite le tecniche apprese durante la nostra pratica quotidiana di trader in opzioni binarie.

Immagini:

strategie opzioni binarie

strategie opzioni binarie

strategie opzioni binarie

Condividi

Lascia un Commento