Analisi Tecnica Forex GBP/USD sul breve-medio-lungo periodo

0

Qual’è il futuro della coppia forex GBP/USD sul breve-medio-lungo periodo? Ecco la nostra visione tecnica e macroeconomica esclusiva dei mercati, direttamente dai nostri trader.

In questi giorni la coppia GBP/USD ha rotto vari supporti, andando giù fino al livello di 1.47, livello chiave per la coppia, che da molte settimane continua a registrare svariate candele rosse, ovvero candele negative, che lasciano presagire una possibile continuazione del pattern ribassista.

Sicuramente, parlando un attimo anche del breve periodo, se la coppia continuasse a rompere i supporti ben al di sotto dei minimi attuali, crediamo che il mercato possa tranquillamente dirigersi verso il prossimo supporto, che risiede sul livello di 1.45.

Crediamo in questo momento, quindi sotto un punto di vista molto breve, che ogni rally di questa coppia, possa essere una ottima occasione per vendere. Non abbiamo alcuna intenzione di comprare questo mercato, per adesso.

Da un punto di vista macroeconomico inoltre, sono molto recenti le voci circa una possibile accelerazione del movimento rialzista in vista delle prossime elezioni negli UK, che ci saranno il 7 maggio, e incrementeranno la volatilità ma diminuiranno la domanda per la sterlina. I traders continueranno con grande probabilità a portare questa coppie di valute verso i minimi di maggio 2010, ovvero intorno al livello di 1.42.

E’ molto probabile che le elezioni produrranno un parlamento senza maggioranza, infatti non è ancora certo se verrà formata una coalizione nel governo, oppure se una minoranza prenderà il sopravvento. C’è anche una piccola probabilità che il Partito Nazionalista Scozzese possa arrivare a bilanciare i poteri nel parlamento, e c’è addirittura la possibilità che una nuova elezione possa essere annunciata, in caso di mancanza di accordi.

Ci sono inoltre grosse possibilità di implicazioni nelle varie politiche, che variano dalla stretta fiscale anti-business, fino ad una possibile entrata nell’EU nel 2017. I rischi di alta volatilità sono quindi molti su questa coppia, in quanto i cambiamenti in vista per la Gran Bretagna sono non pochi.

Osservando il grafico dell’immagine, che riassume il cross, e il suo comportamento negli ultimi 10 anni, pare di vedere il classico “rimbalzo del gatto morto”, ovvero un cross che fu venduto negli anni 2008-09, per poi promettere una pronta ripresa nel 2009, che però si è dimostrata una ripresa che ha portato a nuove cadute del prezzo cicliche dal 2010 ad oggi.

Vediamo però un significativo supporto intorno all’area di 1.40-1.43, specialmente 1.40, in quanto livello estremamente psicologico che non viene toccato da anni. Sarà sicuramente interessante vedere GBP/USD, che secondo noi è ancora destinato a scendere, se e quando riuscirà a rompere il supporto di 1.40, che è ormai all’orizzonte.

analisi tecnica gbp usd

Condividi

Lascia un Commento