Come distribuire il rischio nelle opzioni binarie

0

Avvicinandoci al mercato di scambio delle opzioni binarie in via generica abbiamo potuto capire che la gestione del rischio e la sua distribuzione nel medio o nel lungo periodo è essenziale.
Infatti, per quanto siano presenti delle ottimizzazioni dedicate ai principianti e a chi per la prima volta si affaccia a questo mondo finanziario, per ottenere un buon profilo come trader ed un discreto margine di guadagno saper gestire il rischio nei suoi vari aspetti è di fondamentale importanza.

L’innovatività che scaturisce da questo strumento, assieme alla possibilità di speculare con capitali ridotti, porta purtroppo molte persone a rischiare; tuttavia è possibile contenere gli eventuali danni derivanti da un comportamento errato con alcuni utili accorgimenti.

I trader più inesperti potrebbero infatti farsi prendere facilmente dall’avidità e puntare una quantità eccessiva di denaro nell’acquisto di poche opzioni, finendo prevedibilmente per perdere quanto si è puntato e lasciando il guadagno a zero. Per questo motivo è importante iniziare ad operare facendo pratica tramite broker che gestiscono piattaforme online sulle quali alcune operazioni, di norma una decina, sono automaticamente “assicurate“: in questo modo, anche in perdita, potremo usufruire di un bonus utile ad effettuare altre operazioni.

Una volta presa confidenza con il mezzo, non dobbiamo comunque sentirci professionisti delle opzioni binarie, bensì imparare a riflettere su quali sono stati gli errori più gravi commessi durante la negoziazione. Tra questi, ai primi posti troviamo sicuramente il trader che tenta di scommettere un capitale eccessivo in una singola operazione: le conseguenze sono notevoli, soprattutto se tendiamo a sopravvalutare gli acquisti.

A differenza del comune mercato azionario, nel quale un andamento al ribasso, che si verifica frequentemente, potrebbe far perdere alle azioni acquistate il proprio valore originario trasformandosi in una perdita cumulata, per le opzioni binarie dobbiamo adottare un altro ragionamento.

Esso può essere riassunto nella seguente frase: “tutto o nulla”. Le opzioni binarie possono farci perdere i nostri investimenti, nel caso di errore. Per questo motivo alcuni medi e grandi broker offrono generalmente piccole somme assicurative a fronte di una perdita, fornendo così ai clienti un piccolo rimborso.

Nonostante questo, va sempre ricordato di frazionare i propri investimenti, evitando di perdere il montante, e quindi pregiudicandoci la possibilità di reinvestirlo in attività fruttifere. Sempre per tale motivo, è bene evitare opzioni binarie con scadenza, ad esempio, a sessanta secondi: lo specchio di tempo disponibile non ci consentirebbe di ottenere abbastanza dati per compilare delle previsioni adeguate sui prossimi guadagni, aumentando quindi le difficoltà di stabilire un trend veritiero.

Nel mercato delle opzioni binarie è inoltre necessario osservare le correlazioni tra valute e gruppi valutari, esattamente come accade nel mercato azionario: statisticamente parlando, ci saranno sempre dei beni che si dimostreranno correlati tra loro. Nonostante questo possa favorire certe manovre di trader esperti, di norma il rischio può essere moltiplicato, per via dell’andamento parallelo ottenuto dalle coppie di beni o dalle valute considerate, nel caso delle opzioni binarie. Informarsi su questo tipo di relazioni, che possono significare una grande differenza tra opzioni call o put, fa parte delle attività preliminari ed in real time dell’attività di trading.

Arriviamo ora all’ultimo punto, ovvero la scelta dell’ammontare del capitale da puntare ad ogni operazione. Naturalmente, a seconda del nostro stile, non è possibile dare una risposta univoca, tuttavia dal momento che l’incremento del rischio è direttamente proporzionato all’aumento del capitale, si può stabilire una soglia iniziale per principianti in cui non si sceglie di puntare più del 5 per cento per ogni singola operazione, abbassando eventualmente tale livello al 2 per cento quando si è prossimi al diventare esperti. I risultati immediati non escluderanno inizialmente anche alcune perdite non ingenti, che comunque, grazie all’assistenza di alcuni broker specializzati, possono essere riassorbite e contenute.

Abbiamo visto, pertanto, come operare con le opzioni binarie in modo che le eventuali perdite di capitale rimangano contenute e non costituiscano un incentivo ad abbandonare prematuramente il trading, un’attività che naturalmente necessita di esperienza e di molta perizia acquisibili con un impegno costante.

Condividi

Lascia un Commento